L’importanza di dirsi addio: perchè il ghosting è così odioso

L’importanza di dirsi addio: perchè il ghosting è così odioso

20 Ottobre 2017

Un messaggio sul telefonino o una mail. A volte addirittura la mancata risposta a uno dei due. Questi sono, secondo me, i modi peggiori di dirsi addio quando una relazione finisce; violenza a parte, ovviamente.

Perché se si dice basta, magari litigando e piangendo, ma uno davanti all’altro, si sta dando dignità alla fine di una storia d’amore. Si sta dando senso al dolore che accompagna la perdita di una persona che, tempo fa, avevamo amato molto. Ci si sta prendendo la responsabilità di guardarsi negli occhi e di dirsi che no, purtroppo non c’è più niente che ci leghi, e niente che possiamo fare più di quello che è già stato tentato per risolvere le cose.

È importante sancire questo passaggio: c’è stato un prima, e ci sarà un dopo.

La brutta abitudine di sparire (che gli anglofoni chiamano “ghosting”) dando per scontato che, dopo un po’ di chiamate a vuoto, l’altro capirà il messaggio implicito che la storia è finita, crea in realtà una spirale di risentimento che non permette alla storia di chiudersi davvero, o ne prolunga inutilmente i tempi necessari alla pacificazione interiore.

Perché per un po’ le cose rimangono in sospeso, e tu con loro: lì con il cuore a mezz’aria a cercare spiegazioni del perché l’altro si stia comportando così, cos’hai sbagliato, se ci sia qualcuno che ha preso il tuo posto, e via di domande che non riescono ad avere risposte.

Poi arriva un momento in cui, placati il dolore e la rabbia, cerchi di andare oltre. La cicatrice però è lì… e soprattutto se hai uno stile di attaccamento ansioso, è molto probabile che la relazione di coppia successiva risentirà della paura di subire nuovamente un abbandono improvviso e senza spiegazioni, attivando tutti i campanelli d’allarme se anche solo il nuovo partner ci mette più del solito a rispondere a un messaggio.

Il ghosting attiva un circolo vizioso che danneggia tutti, perché se diventa una prassi comune, nessuno è al riparo dalla sua pratica. Oggi sparisco io, domani qualcuno sparirà con me. Ma l’essere umano ha bisogno di capire per imparare: ecco perché è importante spiegarsi il motivo della fine della storia, anche se fa male, e anche se apparentemente uno dei due soffre più dell’altro.

Non importa che il rapporto di coppia sia durato pochi mesi o molti anni. Se la storia è finita, impara a dire addio. È l’ultima vera occasione di dirgli che l’amore che avete condiviso era autentico.

Vuoi innescare la tua trasformazione?

Scopri il mio percorso "In coppia ma in crisi?"
Argomenti che potrebbero interessarti: